lunedì 12 dicembre 2016

Arte del riciclo 3

English version below

E' successo che mi son ritrovata con un bel pollo ruspante tra le mani (non vivo, ovvio, ma gia' eviscerato, spennato, messo sottovuoto e pronto per la cottura) ed ho pensato che non ci fosse niente di meglio che farlo arrosto con le patate. Ora, questo pollo era abbastanza grosso, per cui ne e' avanzato parecchio...tipo i due terzi.... :P Stufi di mangiare pollo arrosto riscaldato, ho pensato di farci una pie  con funghi e dragoncello, che trovai un po' di tempo fa sul bel blog di Sigrid e che e' diventata uno dei miei cavalli di battaglia :)
Per questa pie, uso di solito la pasta sfoglia. Siccome non era in casa e non avevo voglia di farla (scusate, ma erano gia' le otto di sera :P), ho ripiegato sulla fantastica brisee' di Felder. Il dragoncello non e'  per niente un optional, conferendo un gusto molto caratteristico a questa pie.

Pie con pollo, funghi e dragoncello (ricetta rivisitata di Sigrid)

-pasta brisee'  (raddoppiate le dosi di Felder)
-pollo arrosto (circa 1/4 di pollo di dimensioni medie grandi)
-8 funghi champignon medi
-4 rametti di dragoncello fresco
-2-3 cucchiai di panna fresca
-circa 0.5L di brodo vegetale
-1 cucchaio di farina
-sale q.b.
-olio evo q.b.

Lavate gli champignon, tagliateli finemente e metteteli a cuocere in una padella con un po' d'olio. Spolpate il pollo, rimuovere la pelle e le ossa, tagliatelo a pezzi piccoli e aggiungetelo ai funghi. Aggiungete il brodo, la panna ed aggiustate di sale. Unite poi, il gragoncello tritato ed il cucchiaio di farina. Cuocete a fuoco dolce, fino ad ottenere una consistenza cremosa. Mettete da parte a raffreddare. Nel frattempo preparete la brisee', come spiegato qui. Io ho saltato i tempi di riposo, per mancanza di tempo, e l'ho stesa subito. Una volta spianata, la pasta dovra' avere uno spessore di pochi mm. Versate il ripieno su meta' della pasta e ripiegatevi sopra l'altra meta', come a formare una specie di calzone. Sigillate i bordi ed infornate a 180 C, in forno preriscaldato, per circa 30 min.

It happened that I found myself with a beautiful free-range chicken in my hands (not alive, of course, under vacuum and ready for cooking), and I thought that there was nothing better than roasting it with potatoes. Now, this chicken was pretty big, so I had a lot of leftovers... like two-thirds of the entire animal.... :P Sick of eating warmed up roasted chicken, I thought to make a pie with mushrooms and tarragon, which I discovered a while ago on the beautiful blog of Sigrid :)This pie requires puff pastry, but given that I was out of that and I didn't feel as kneading some fresh (sorry, but it was already 8 pm :P), I went for the fantastic pate brisee' of Felder. Please, note that tarragon, which gives a very distinctive taste to this pie, is not an option.

Pie with chicken, mushrooms and tarragon (revised Sigrid's recipe) 

-pate brisee' (doubled doses of Felder)
 
-roasted chicken (about 1/4 medium-large size chicken)
 
-8 medium-sized champignon mushrooms (similar to cremini)

-4 branches of fresh tarragon
 
-2-3 tablespoons fresh cream
 
-about 0.5 L of vegetable broth
 
-1 tablespoon of flour
 
-salt qb

-extra virgin olive oil qb

Wash the mushrooms, finely cut them and cook them in a pan with a bit of oil. Prepare the chicken: remove skin and bones, cut it into small pieces and add it to the mushrooms. Add the broth, the cream and the salt. Then, add the chopped tarragon and the flour. Cook under low heat, until you get a creamy consistency. Set aside to cool. Meanwhile prepare the brisee', as explained here. I skipped the resting step, for lack of time, and I spread the brisee' immediately with a rolling pin. Once flattened, the dough should have a thickness of a few mm. Pour the filling on half surface of the dough and fold the other half on top of that, such as to form a kind of calzone pizza. Seal the edges and bake at 180 C in a preheated oven, for about 30 min.

Nessun commento: